Tutti coloro che praticano attività sportiva, dal livello agonistico fino al fitness, hanno prima o poi sperimentato il dolore. Il dolore che di per sé è un meccanismo di allarme che il nostro organismo manda al cervello. I traumi più diffusi che di solito portano un paziente all’attenzione del medico, sia in ambiente ambulatoriale sia al pronto soccorso, sono non solo il trauma diretto, quindi il trauma acuto diretto sull’articolazione o sugli arti, ma anche un’infiammazione che può essere causata da microtraumi ripetuti nel tempo, da una sollecitazione eccessiva di un’articolazione o di un apparato muscolo-tendineo, sollecitazione che va oltre la sua capacità, o semplicemente una sollecitazione che si è verificata in un apparato non abbastanza allenato, quindi non riscaldato, senza la giusta preparazione. La prima terapia, la terapia cardine, è il riposo, quindi mettere a riposo l’articolazione, l’arto o la zona interessata. Dopo si può pensare a un’eventuale terapia farmacologica.